PRIMO PASSO: In base alla tua formazione di base dovrai fare due percorsi differenti

Se non ti sei diplomato nella scuola di estetica

per operare nel settore del trucco permanente sarà nesessario acquisire la qualifica di tatuatore, in quanto il trucco permanente può essere considerata arte tatuatoria effettuata con colori bio riassorbibili.

In questo caso la tua formazione dovrà passare attraerso due step:

1) frequentare il nostro corso e diplomarsi per ottenere la specializzazione per operare nel trucco permanente.

2) frequentare il corso di Regionale di Tatuaggio e Piercing per diventare operatori del settore e poter aprire un'attività.

Il nostro consiglio è di frequentare il nostro corso prima di quello di tatuaggio e piercing in quanto durante  il periodo di perfezionamento post corso si ha tempo di competare lo studio di tatuatore e in alcune regioni ricevere i crediti formativi da scontare nel corso regionale.

Per chi ha il diploma di ESTETISTA

Il Ministero dello sviluppo Economico con Decreto Interministeriale n.206 del 2015 ha disposto quanto  segue:

la prestazione di attività di trucco semipermanente deve ritenersi consentita a soggetti in possesso dell’abilitazione allo svolgimento dei trattamenti estetici, i quali abbiano ricevuto idonea formazione dal fabbricante dell’apparecchiatura o da un suo mandatario o da altro ente competente"

 

La nostra accademia consegna insieme un diploma una  certificazione valida in qualità di ente abilitante, per effettuare il trucco permanente e in molte regioni è sufficiente all'esercizio della professione da parte degli estetisti.

Tuttavia nonostate questa disposizione alcune regioni hanno reso obbligatoria la frequenza anche del corso regionale alle Estetiste ed è quindi necessario, prima di avviare l'attività, rivolgersi alla propria Asl di competenza.

 


LE ASSOCIAZIONI PROFESSIONALI DI SETTORE COSA DICONO?

Comunicato Ufficiale di CONFESTETICA

Il decreto ministeriale 206/2015 dice che l’adeguata formazione per gli aspetti tecnici, igienici ed estetici dei trattamenti stessi, può essere rilasciata dal fabbricante o dal suo mandatario e che tale formazione è certificata dal fabbricante stesso o suo mandatario per mezzo di una dichiarazione contenente le proprie generalità, le generalità di chi ha fruito della formazione, la durata in ore, l’argomento e le generalità dei docenti dei moduli formativi.

QUINDI, ALL’ESTETISTA NON SI DEVE DIRE CHE E’ OBBLIGATORIO FARE IL CORSO DA TATUATORE PER EFFETTUARE IL TRUCCO SEMIPERMANENETE (altrimenti detta dermopigmentazione, trucco permanente, trucco semipermanente, disegno epidermico o camouflage).

Confestetica, qualora ravvisi ancora tali forzature da parte degli enti di formazione nei confronti delle estetiste, che intimorite dagli enti stessi si sentono obbligate a frequentare costosissimi corsi inutili, si riserva di segnalare caso per caso alle autorità competenti.